LA PRIVACY TRA I BANCHI DI SCUOLA - Informazioni sugli Studendti

INFORMAZIONI SUGLI STUDENTI

CIRCOLARI   E   COMUNICAZIONI   SCOLASTICHE

Il diritto–dovere di informare le famiglie sull'attività e sugli avvenimenti della vita scolastica deve essere sempre bilanciato con l'esigenza di tutelare la personalità dei minori. È quindi necessario, ad esempio, evitare di inserire nelle comunicazioni scolastiche elementi che consentano di risalire, anche indirettamente,all'identità di minori coinvolti in vicende particolarmente delicate.

ORIENTAMENTO, FORMAZIONE E INSERIMENTO PROFESSIONALE

Su richiesta degli studenti interessati,le scuole possono comunicare, anche a privati e per via telematica, i dati relativi ai loro risultati scolastici per aiutarli nell'orientamento,la formazione e l'inserimento professionale anche all'estero.

MARKETING E PUBBLICITÀ.

Non è possibile utilizzare i dati presenti nell'albo degli istituti scolastici per inviare materiale pubblicitario a casa degli studenti. La conoscibilità a chiunque degli esiti scolastici (ad esempio attraverso il tabellone affisso nella scuola) risponde a essenziali esigenze di  trasparenza. Ciò non autorizza soggetti terzi a utilizzare i dati degli studenti per altre finalità come, ad esempio,il marketing e la promozione commerciale.

QUESTIONARI  PER ATTIVITÀ  DI  RICERCA

Svolgere attività di ricerca con la raccolta di informazioni personali spesso anche sensibili, tramite questionari da sottoporre agli alunni,è consentito soltanto se i ragazzi,o i genitori nel caso di minori, sono stati preventivamente informati sulle modalità di trattamento e conservazione dei dati raccolti e sulle misure di sicurezza adottate.

Gli intervistati, inoltre, devono sempre avere la facoltà di non aderire all'iniziativa.

FOTO, AUDIO E VIDEO

RECITE, GITE SCOLASTICHE E FOTO DI CLASSE

Non violano la privacy le riprese video e le fotografie raccolte dai genitori,durante le recite, le gite e i saggi scolastici. Le immagini, in questi casi,sono raccolte per fini personali e destinate a un ambito familiare o amicale e non alla diffusione. Va però prestata particolare attenzione alla eventuale pubblicazione delle medesime immagini su Internet,e sui social network in particolare.

In caso di comunicazione sistematica o diffusione diventa, infatti,necessario di regola ottenere il consenso delle persone presenti nelle fotografie e nei video.

REGISTRAZIONE  DELLA   LEZIONE

È possibile registrare la lezione  esclusivamente per scopi personali,ad esempio per motivi di studio individuale. Per ogni altro utilizzo eventuale diffusione, anche su Internet, è necessario prima informare adeguatamente le persone coinvolte nella registrazione (professori, studenti ...), e ottenere il loro esplicito consenso.

Nell'ambito dell'autonomia scolastica, gli istituti possono decidere di regolamentare diversamente o anche di inibire gli apparecchi in grado di registrare.